dietidea del prof sorrentino

La Dietidea del prof Sorrentino: 2 settimane di tortura.

Passa in televisione la pubblicità della Dietidea del prof Sorrentino, ovverosia la moda del momento.

Andiamo verso fine maggio e i ritardatari vanno riacciuffati in qualche modo. E loro, d’altra parte, saranno ben contenti di sganciare 189 euro per il kit di 7 giorni.

Comincio a grattarmi, mi viene l’orticaria. Già so dove andremo a parare; ma pur titubante digito l’indirizzo e vado a vedere che dicono sul sito. Non che Gerry Scotty non sia credibile eh, ma forse il sito spiega di più. Infatti oltre a un video esplicativo c’è anche un comodo calcolatore di BMI (Body Mass Index), ovvero l’indice di massa corporea.

Cosa è l’indice di massa corporea?

È il risultato che indica il nostro peso ideale, calcolato grossolanamente dividendo il peso (in chili) per l’altezza (in metri al quadrato). Sì, hai capito bene: che il tuo peso sia di tessuto muscolare o di massa adiposa, per il BMI è esattamente la stessa cosa.

La Dietidea è quindi una dieta per chi non si allena. Perché? Perché il BMI si rivela tanto più approssimativo quanto più hai addosso tessuto muscolare. Se non ti alleni, tanto muscolo addosso non puoi avere.

Diciamolo subito, in modo che non sembri facoltativo: senza attività fisica ad alta intensità qualunque tentativo di scolpire il corpo risulterà fallimentare. A lungo termine in regime di ipocalorica non si potrà mantenere il tessuto magro e la sua perdita provocherà un abbassamento del metabolismo.

Vi piacciono gli yo-yo? No?! Peccato, perché è quello che vi ritroverete tra le mani.

Questo articolo potrebbe anche finire qua, diciamo due parole in più.

Come funziona la Dietidea del prof Sorrentino?

La Dietidea del prof Sorrentino ha come alimento base il riso. Se non ho capito male è povera (se non priva) di proteine animali, e questo mi dà la conferma che è un approccio alimentare per sedentari. Non integratori bensì sostitutivi del pasto.

In pratica per dare il senso di benessere la Dietidea del prof Sorrentino punta sulla disintossicazione (infatti nel bundle settimanale vi è un prodotto detox). Probabilmente a questo scopo è anche adatta; ma il dimagrimento, quello no, non ve lo può dare.

“Ho studiato due protocolli di 7 giorni, uno per gli uomini di circa 1300 calorie e uno per le donne di circa 1000 calorie. È risaputo che sono un sostenitore delle diete equilibrate e poco restrittive.

Non può funzionare, perché con la Dietidea del prof Sorrentino si mangia una miseria! 1300 calorie al giorno per un uomo sono niente, non si raggiunge nemmeno il metabolismo basare.

E ha pure il coraggio di dire “poco restrittive”.

A me questa sembra la dieta del dottor Birkenmeier di Fantozzi contro tutti.

Oltre all’altezza e il peso, il calcolatore per sapere la propria BMI chiede gli anni, il girovita e il sesso della persona. Si fa tutto online in 10 secondi, l’interfaccia è semplicissima. Ma nonostante l’immediatezza, il prof Sorrentino ha bisogno dell’indirizzo email per rivelarti il tuo utilissimo BMI, così con la scusa ti manda anche un po’ di pubblicità.

Ogni dieta è un prodotto commerciale, ma qui siamo davanti a una sfacciata collaborazione tra il professore e la Riso Scotti.

Su una cosa non si può non concordare con il prof. Sorrentino: “la praticità di una dieta è la chiave per portarla a termine”. Se non per il fatto che non devi portarla a termine. Deve diventare il tuo modo abituale di alimentarti… vita natural durante.

Con la Dietidea del prof Sorrentino questo però non è possibile, visto che ti concede di mangiare quanto il mio canarino. L’ideatore, dall’altra parte, dice che la cura dura solo due settimane.

Come fare a perdere peso senza incappare in diete assurde anti-fisiologiche?

Qualche suggerimento in ordine sparso:

  • Abbinare sempre ad una buona alimentazione l’attività fisica
  • Parlando di alimentazione, le calorie non vanno tolte se il metabolismo non è già alto.
  • È possibile mantenere la muscolatura e perdere quindi solo massa grassa solo tramite l’allenamento con i pesi
  • L’allenamento più proficuo è quello ad alta intensità, perché ha un impatto maggiore sul metabolismo e sul dispendio energetico a riposo a lungo termine.
  • Tutto questo deve diventare permanente.
  • Se adesso ti scoraggia l’idea di allenarti 3 volte a settimana, dopo sarà una gioia farlo. I benefici li sentirai dopo sole 3 settimane.

Ti spiego tutto in maniera più precisa nel mio ebook Metabolismo 3x, oppure contattami in privato compilando il form a questa pagina.


Leave a Reply